Ricerca semplice

Pagina di aiuto contestuale
Per visualizzare la scheda dettagliata di una notizia, clicca sul titolo. Per accedere alla prenotazione on line, seleziona la funzione (clicca il carrello) presente nelle informazioni sulla disponibilità al prestito. Per altre informazioni sulla gestione delle notizie e sulle modalità di prenotazione, vai alla pagina di aiuto.

Risultati della ricerca per: Autore (tutti) = "Massini, Stefano"

Numero di notizie: 8

Ordina le notizie per : Autore - Titolo - Editore - Collana - Anno ▲ - Anno ▼


aggiungi alla bibliografia1. Massini, Stefano
Identificativo165436
Naturamonografie
Tipo registrazionemateriale a stampa
TitoloDizionario inesistente / Stefano Massini
EditoreMilano : Mondadori
Pubblicazione2018
Descrizione fisica211 p. ; 23 cm
CollanaScrittori italiani e stranieri
ISBN978-88-04-70873-5
AutoreMassini, Stefano
LinguaItaliano
PaeseItalia
titolo uniformeDizionario inesistente
Sommario o abstract"Attacismo", "caransèbico", "quèstico", "zeissiano"... sono solo alcune delle parole che costellano questo dizionario. Ma non affrettatevi a cercarne altrove il significato: non lo troverete, per il semplice fatto che non esistono. Viceversa, esistono eccome gli stati d'animo che queste nuove parole definiscono: un sorprendente catalogo di umanissime sfumature delle nostre emozioni. Ed è proprio per dar voce a questa variopinta tavolozza che Stefano Massini si è inventato un "Dizionario inesistente", che dalla A alla Z ci accompagna in un meraviglioso viaggio letterario, in un rincorrersi di racconti straordinari. Da una carrellata di personaggi reali Massini crea un ventaglio di nuovissimi sostantivi, verbi, aggettivi, talmente efficaci da farti venir subito voglia di usarli nel parlare quotidiano. Ed ecco dunque sfilare l'inventore della penna a sfera Làszló Biró (da cui "birismo"), i tenaci guerriglieri cileni Mapuche (che porteranno al verbo "mapuchare"), ma anche mostri sacri come Leonardo e Galileo, Leopardi e Kafka, passando per nobili del Seicento e miniere sudafricane, instancabili bugiardi e scienziati camerieri.
Allegaticopertina
Allegato alla notizia
Disponibilità al prestito
Biblioteca Testo Collocazione Note
Biblioteca Arnoldo Mondadori Editore MON-AME-0-54492    

aggiungi alla bibliografia2. Massini, Stefano
Identificativo79355
Naturatitoli contenuti / spogli
Tipo registrazionemateriale a stampa
TitoloLa fine di Shavuoth
AutoreMassini, Stefano
LinguaItaliano

aggiungi alla bibliografia3. Massini, Stefano
Identificativo98290
Naturamonografie
Tipo registrazionemateriale a stampa
TitoloL'interpretatore dei sogni / Stefano Massini
EditoreMilano : Mondadori
Pubblicazione2017
Descrizione fisica345 p. : ill. ; 23 cm
CollanaScrittori italiani e stranieri (nuova serie)
ISBN978-88-04-67889-2
Condizioni di disponibilitàrilegato
AutoreMassini, Stefano (Autore)
Parole chiaveSovraccoperta
Classificazione853.92 NARRATIVA ITALIANA, 2000-
LinguaItaliano
PaeseItalia
Sommario o abstractImmaginato come un quaderno-diario di Sigmund Freud, questo romanzo - scritto da Stefano Massini in oltre sette anni di appunti e studi - è a tutti gli effetti un falso letterario. Perché nessuno ha osato origliare dentro i segreti di quel volume - "L'interpretazione dei sogni" - destinato a rivoluzionare la nostra percezione del mondo. Cosa c'è oltre quel libro? E soprattutto chi c'è dietro? Per rispondere, Massini indaga l'animo dell'indagatore stesso e conduce il lettore all'esaltante scoperta di un Sigmund Freud reinventato, un personaggio meno scienziato e più Prometeo, intriso di un immenso fascino letterario: è come se il capolavoro di Freud venisse a sua volta sognato e riproposto in una forma anarchica, suggestiva e intensa. Scorrono allora, pagina dopo pagina, decine di casi, decine di sogni, decine di pazienti e di umanissimi conflitti. Il tutto all'insegna di una grande domanda: come si legge un sogno? In questa epopea, l'emozione di sentirsi coinvolti è fortissima fin dall'inizio, fin dal primo incubo infantile nel quale Freud veniva "derubato di se stesso". Prende così forma un viaggio meraviglioso, in cui Massini ricostruisce passo per passo l'elaborazione di un metodo, usando i sogni come veri e propri "casi" che Freud risolve come se fosse Sherlock Holmes, con la capacità di deduzione e intuizione propria dei più grandi detective della storia. E in un susseguirsi di fallimenti e di trionfi, tutto si intreccia con il caso più difficile, quello dell'isterica Tessa W., il cui sogno cela inauditi traumi da far riaffiorare
Allegaticopertina
Allegato alla notizia
Disponibilità al prestito
Biblioteca Testo Collocazione Note
Biblioteca Arnoldo Mondadori Editore MON-AME-0-53440 D.61.1292  

aggiungi alla bibliografia4. Massini, Stefano
Identificativo79354
Naturatitoli contenuti / spogli
Tipo registrazionemateriale a stampa
TitoloMemorie del boia
AutoreMassini, Stefano
LinguaItaliano

aggiungi alla bibliografia5. Massini, Stefano
Identificativo79352
Naturatitoli contenuti / spogli
Tipo registrazionemateriale a stampa
TitoloL'odore assordante del bianco
AutoreMassini, Stefano
LinguaItaliano

aggiungi alla bibliografia6. Massini, Stefano
Identificativo79353
Naturatitoli contenuti / spogli
Tipo registrazionemateriale a stampa
TitoloProcesso a Dio
AutoreMassini, Stefano
LinguaItaliano

aggiungi alla bibliografia7. Massini, Stefano
Identificativo94082
Naturamonografie
Tipo registrazionemateriale a stampa
TitoloQualcosa sui Lehman : romanzo/ballata / Stefano Massini
EditoreMilano : Mondadori
Pubblicazione2016
Descrizione fisica773 p. : ill. ; 25 cm
CollanaScrittori italiani e stranieri (nuova serie)
ISBN978-88-04-65899-3
Condizioni di disponibilitàrilegato
AutoreMassini, Stefano (Autore)
Parole chiaveSovraccoperta
Classificazione853.92093553
LinguaItaliano
PaeseItalia
Sommario o abstractQuesta incredibile storia inizia sul molo di un porto americano, con un giovane immigrato ebreo tedesco che respira a pieni polmoni l'entusiasmo dello sbarco. È da questo piccolo seme che nascerà il grande albero di una saga familiare ed economica capace davvero di cambiare il mondo. Acuto e razionale, Henry Lehman (non a caso soprannominato "Testa") si trasferisce nel profondo Sud degli Stati Uniti, dove apre un minuscolo negozio di stoffe. Ma il cotone degli schiavi è solo il primo banco di prova per l'astuzia commerciale targata Lehman Brothers (perché nel frattempo Henry si è fatto raggiungere dai due fratelli minori Emanuel e Mayer, rispettivamente detti "Braccio" e "Patata"). In un incalzare di eventi, i tre fratelli collezionano clamorosi successi e irritanti passi falsi mentre la grande calamita di New York li attira nel suo vortice inebriante. Nel frattempo, al vecchio cotone si sono sostituiti il caffè, lo zucchero, il carbone, e soprattutto la nuova frontiera di un'industria ferroviaria tutta da finanziare. È questa la seconda appassionante tappa del libro, intitolata "Padri e figli", incentrata sulla rocambolesca scalata al potere del glaciale Philip Lehman, circondato dai cugini Sigmund, Dreidel, Herbert e Arthur. Le loro esistenze parallele compongono un mosaico di umanità diverse, assortite, contraddittorie, in cui l'angoscia dei sogni notturni va di pari passo a una corsa implacabile per stare al ritmo di Wall Street.
Allegaticopertina
Allegato alla notizia
Disponibilità al prestito
Biblioteca Testo Collocazione Note
Biblioteca Arnoldo Mondadori Editore MON-AME-0-51651 D.61.1248  

aggiungi alla bibliografia8. Massini, Stefano
Identificativo99403
Naturamonografie
Tipo registrazionemateriale a stampa
TitoloQualcosa sui Lehman : romanzo/ballata / Stefano Massini
EditoreMilano : Mondadori
Pubblicazione2018
Descrizione fisica803 p. : ill. ; 20 cm
CollanaOscar 451
ISBN978-88-04-68234-9
AutoreMassini, Stefano
LinguaItaliano
PaeseItalia
titolo uniformeQualcosa sui Lehman
Sommario o abstractQuesta incredibile storia inizia sul molo di un porto americano, con un giovane immigrato ebreo tedesco che respira a pieni polmoni l'entusiasmo dello sbarco. È il seme da cui nascerà il grande albero di una saga familiare ed economica capace di cambiare il mondo. Acuto e razionale, Henry Lehman si trasferisce nel Sud degli Stati Uniti, dove apre un negozio di stoffe. Ma il cotone degli schiavi è solo il primo banco di prova per l'astuzia commerciale targata Lehman Brothers (perché nel frattempo Henry si è fatto raggiungere dai fratelli Emanuel e Mayer). Con il tempo, al cotone si sostituiscono il caffè, lo zucchero, il carbone, e soprattutto la nuova frontiera di un'industria ferroviaria tutta da finanziare; ai padri subentrano i figli e i nipoti, in un mosaico di umanità diverse, assortite, contraddittorie. Spiazzante e pirotecnico, "Qualcosa sui Lehman" è un libro in cui non c'è più spazio per le tradizionali differenze fra generi: il romanzo si amalgama al saggio, l'epica al teatro, con continue incursioni nel cinema, nelle canzoni, e perfino nelle formule matematiche e nei fumetti. Una forma letteraria che, sfidando in un corpo a corpo artistico XIX e XX secolo, apre di fatto uno squarcio sul futuro.
Disponibilità al prestito
Biblioteca Testo Collocazione Note
Biblioteca Arnoldo Mondadori Editore MON-AME-0-53843